Biografia

Giuseppe Farinella

nasce a Petralia Sottana il 4 giugno 1983. Autodidatta con la passione per la Pittura, si diploma come Perito Agrotecnico a Castellana sicula (PA) nelle alte Madonie dove vive e opera . Versato per il disegno e pittura sin da bambino in seguito crea per il suo paese figure carnevalesche. Nel 2012 inizia a produrre con l’arte, gli vengono commissionati molti lavori in cui emerge soprattutto la figura femminile che incanta con la profondità degli sguardi dai più languidi ai più scanzonati, ma soprattutto luminoso, tanto da essere definito: “il pittore degli sguardi”. Oltre l’uso costante dell’acrilico sperimenta altre tecniche e cromie e resta fedele al suggestivo gioco di luci e ombra monocromo, bianco e nero. Tra i sui ritratti di celebri stelle del cinema accosta icone come Haudrey Hepburn e Sofia Loren ad amici e visi di gente locale. Tra gli eventi artistici in cui ha avuto numerosi riconoscimenti da parte della critica e del pubblico la 4^ Edizione premio Giulietto Accordi dal titolo "la Donna, Musa Ispiratrice nelle Arti" a Sanguinetto(Verona). A Marzo 2015  tra i vincitori al Concorso di Arti figurative "La Donna fonte di Ispirazione" al Comune di Termini Imerese. Il suo dialogo attraverso l’arte trova riscontro di stima e successo con il pubblico Madonita  nel: Portraits Black/White and Colors, sua prima personale di pittura a Castellana Sicula, Polizzi Generosa e Petralia Sottana. Nelle sue opere  celebra il decorativismo geometrico di Kandinskij, nella ricerca armonico-musicale di forme e colore in dialogo con la figura dai toni scuri e giocata con il tratto sicuro che contrasta l’espressività. Nella sua descrizione di azioni, gli stati d’animo della donna, sono leggibili pittoricamente, dall’esterno in corpi siderei e lunari, dove la linea mette in risalto i grigi-argentei e i blu profondi dei loro incarnati, un aurea di mistero accoglie l’insieme centrale in cui spiccano geometriche linee, cerchi e volumi di ispirazione spirituale del Maestro. Nella metafora di sedurre, la donna mostra l’interiorità del proprio corpo di emozioni e sentimenti, come fanno alcuni uccelli variopinti per attirare l’attenzione a sé. L’artista vuol trasferire all’osservatore la bellezza interiore, i pensieri, desideri , la dolce malinconia e la grande sensualità di queste donne ricche di fantasia nella loro essenza plastica che lascia pulsare il suo con gesti come l’abbraccio o tensioni che scatenano l’attesa di un azione che comprende sia la precedente del vestirsi che la consecutiva del vestirsi o viceversa Peter Greenaway nel ‘96 nel film :“I racconti del cuscino” tratta della pittura corporale , una storia scritta da una donna di corte giapponese: Sei Shònagon che nel X secolo narra di una ragazza che durante l’amplesso dai suoi amanti si faceva scrivere sul corpo poesie d’amore. Per l’artista madonita, la figura lascia riflettere la dinamicità dell’interno dell’universo femminile come anima che vive e pulsa come forma narrante.

 

 

 

Indirizzo

Laboratorio

Via G. Li Causi n. 7
90020 Castellana Sicula (PA)

Sede legale

Via G. Li Causi n. 7
90020 Castellana Sicula (PA)

 

Contatti

Telefono (+39) 340.0839566

Email: pinofarinella21@hotmail.it

 
Zircon - This is a contributing Drupal Theme
Design by WeebPal.